Tasi con minor prelievo sull’abitazione principale rispetto all’IMU

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con comunicato stampa n. 250 del 18 dicembre 2013, ha assicurato che nel 2014 la Tasi, la nuova tassa comunale sui servizi indivisibili, non risulterà più gravosa dell’Imu per i proprietari di prima casa. Sebbene non siano previste detrazioni per la Tasi, a differenza di quanto avviene per l’IMU, la Tasi ha un’aliquota base più bassa (1 per mille invece che 4 per mille) e ciò comporta quindi un minor prelievo sull’abitazione principale rispetto all’IMU. Va, inoltre, considerato che il ddl stabilità per il 2014, in corso di approvazione in Parlamento, ha previsto a carico del Bilancio dello Stato l’assegnazione di 500 milioni di euro per finanziare l’introduzione, da parte dei Comuni, di detrazioni dalla TASI a favore dell’abitazione principale.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.