TASI, doppie regole per l’acconto

Il D.L. "Salva-Roma" ter ha ottenuto ieri il via libera dalla Camera. Ora il testo emendato passa al Senato. Il maxiemendamento approvato prevede, con riguardo alla TASI, che, nei Comuni che non riusciranno a fissare le aliquote entro il 23 maggio e a pubblicare le delibere entro il 31 maggio sul portale del federalismi fiscale, l’intero pagamento per l’abitazione principale è rinviato al 16 dicembre. Per gli altri immobili, invece, quando il Comune "non abbia deliberato entro il 31 maggio", si dovrà versare entro il 16 giugno l’acconto pari al 50% della TASI calcolata con aliquota standard dell’1 per mille.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.