Tributi comunali, non occorre più la comunicazione del responsabile

Per conoscere e interloquire con il funzionario addetto all’organizzazione ed al funzionamento del servizio connesso alla fiscalità locale, basta che le Amministrazioni pubbliche ed i cittadini consultino le delibere comunali on line, senza che sia più necessaria la comunicazione da parte dei Municipi per informare il ministero dei funzionari nominati responsabili delle attività connesse alla gestione, all’accertamento, alla riscossione e ai rimborsi dei tributi di loro competenza. E' quanto chiarito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, con la nota n. 7812/2014 del dipartimento delle Finanze. La semplificazione riguarda, tra gli altri tributi locali, anche l'IMU, la IUC (Imposta unica comunale), l’imposta di scopo, le imposte di soggiorno, le imposte di sbarco, l’addizionale comunale all’Irpef ed il canone per l’installazione degli impianti pubblicitari (Cimp), l’imposta comunale sulla pubblicità e pubbliche affissioni (Icpdpa) e la tassa per l’occupazione di spazi pubblici (Tosap).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.