Unico PF 2015, arrivano le correzioni dalle Entrate

Con il provvedimento del 13 aprile 2015 sono state approvate alcune modifiche al modello Unico PF 2015 e alle relative istruzioni, approvati con il provvedimento del 30 gennaio 2015. Le modifiche si sono rese necessarie a seguito del ripristino, per l’anno 2015, del regime dei minimi (regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilita) ad opera del decreto Milleproroghe (D.l. 192/2014 convertito in L. 11/2015). Regime che era stato inizialmente soppresso dalla finanziaria, assieme al regime delle nuove iniziative produttive (L. 388/2000) e a quello contabile agevolato degli ex minimi (art. 27 comma 3 D.l. 98/2011). Inoltre, dopo la pubblicazione a gennaio del modello e delle relative istruzioni, l’Agenzia delle Entrate ha fornito l’elenco dei partiti ammessi al beneficio del 2 per mille dell’Irpef. L’Agenzia delle Entrate, inoltre, ha colto l’occasione per correggere alcuni errori materiali che sono stati rilevati dopo la pubblicazione di gennaio.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.