UNICO SC 2014, exit tax e quadro TR

Una delle novità del modello UNICO Società di Capitali di quest’anno (UNICO SC 2014) riguarda i soggetti che esercitano imprese commerciali e che si trasferiscono all’estero, con conseguente perdita della residenza ai fini delle imposte sui redditi. Con le modifiche introdotte all’articolo 166 del Tuir dall’articolo 91 del D.L. n. 1/2012 (attuate con DM 2 agosto 2013), infatti, è ora possibile, per la società che trasferisce la residenza all’"estero" ai fini delle imposte sui redditi, la sospensione o la rateizzazione del versamento dell’imposta sui redditi relativa alla plusvalenza (tassazione "exit tax"), determinata in base al valore normale dei componenti dell’azienda o del complesso aziendale non confluiti in una stabile organizzazione situata nel territorio dello Stato. La novità è recepita nel nuovo quadro TR del modello UNICO SC, in cui è possibile optare per la sospensione del versamento dell’imposta dovuta sulla plusvalenza unitariamente determinata, anche distintamente per ciascuno dei cespiti o componenti non confluiti in una stabile organizzazione residente, ovvero per il versamento rateale dell’imposta anche relativa a ciascun cespite.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.