• Senza categoria

Visto di conformità compensazioni, le istruzioni di Assonime

A seguito dei chiarimenti resi dall’Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 28/E/2014 sul visto di conformità per la compensazione dei crediti maturati nelle imposte dirette e nell’Irap, Assonime ha pubblicato una circolare (la n. 29 del 30 settembre scorso) con ulteriori precisazioni in merito. I contribuenti possono produrre, soprattutto a causa del ritardo con cui sono stati diffusi i chiarimenti ufficiali, una dichiarazione correttiva, in particolare nei casi in cui il credito è realizzato da una società ma utilizzato da un’altra (consolidato fiscale e cessione delle eccedenze Ires ai sensi dell’articolo 43-ter Dpr n. 602/1973).
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.