Web tax, pubblicità on line tracciabile dal 1° gennaio 2014

Dal 1° gennaio 2014, per effetto di quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2014, i soggetti passivi che acquistano servizi di pubblicità on line sono obbligati ad utilizzare il bonifico bancario o postale (o altri strumenti idonei a consentire la tracciabilità dell’operazione) dal quale devono risultare anche i dati identificativi del beneficiario e la partita Iva di questi. Un provvedimento delle Entrate stabilirà le modalità di trasmissione in via telematica dei dati necessari per l’effettuazione dei controlli a tal fine.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.